disabili

Il Città di Vigevano, nella giornata di martedì 11 ottobre, ha incontrato i vertici delle associazioni (Aias, Anffas, il Filéremo, i Quadrifogli) che si occupano di disabilità per fare loro dono di dieci abbonamenti gratuiti per i loro assistiti.
«Il calcio – è stato spiegato dal presidente Claudio Mascherpa nel corso della serata – non deve essere inteso solo ed esclusivamente sotto il mero, pur importante, risultato di una stagione agonistica. Per noi è anche cultura, formazione, educazione ed integrazione. Ed accanto al bilancio prettamente sportivo, occorre avere pure un bilancio sociale, frutto di iniziative come quella che abbiamo realizzato questa sera. Una società come la nostra, che opera a Vigevano, non può e non deve essere avulsa rispetto al contesto cittadino, ma anzi dialogare e confrontarsi con tutte le realtà associative vigevanesi e del territorio». In questa ottica è nata la decisione di mettere a disposizione gli abbonamenti omaggio ai frequentatori dei centri che in città di occupano di persone affette da disabilità. «Abbiamo sempre sentito slogan del tipo “il calcio è per tutti”. Ebbene: cerchiamo di concretizzarlo con iniziative mirate, che possano offrire occasioni di svago e di aggregazione a persone meno fortunate. E al tempo stesso riconoscere anche l’importante valore di questi centri che a Vigevano offrono spazi, iniziative, laboratori e attività specifiche rivolte a persone affette da disabilità. Il nostro riconoscimento – è stato aggiunto dal presidente del Città di Vigevano – è questo. Un piccolo regalo per queste persone, ma anche un primo passo per iniziare un dialogo con un mondo associazionistico davvero speciale e fondamentale per le nostre comunità».